Il Governo americano spia attraverso le stampanti

18 ottobre 2005

Fa scalpore la notizia secondo la quale il servizio segreto americano è in grado di tracciare i documenti con le più comuni stampanti laser vendute sul mercato americano.

Le stampanti hanno infatti un sistema di stampa con piccoli puntini gialli tali da fornire, in maniera codificata, ora della stampa del documento e numero seriale della stampante utilizzata.

L’Electronic Frontier Foundation ha reso noto come decrittare il codice delle stampanti laser a colori della serie Xerox DocuColor, con una guida per immagini. L’EFF ha pubblicato anche un elenco di produttori e stampanti che sarebbero inclusi in quelli tracciabili dai servizi segreti. Sembra non mancare nessuno dei principali produttori: Dell, HP, Lexmark, Canon, Brother, Ricoh e molti altri.

Link: La lista delle stampanti, il metodo di decrittazione.

[via BBR]


{ 2 comments… read them below or add one }

theo ottobre 18, 2005 alle 12:57

Mi pare di ricordare che fosse già presente sulle laser a colori no?

Rispondi

Luca Conti ottobre 18, 2005 alle 12:59

Forse la notizia sta nell’aver decrittato il codice?

Per me era materia nuova, credo poco nota al grande pubblico.

Rispondi

Leave a Comment

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

{ 2 trackbacks }

Post precedente:

Post successivo: