Profitti in calo per Lexmark

25 ottobre 2005

Lexmark ha riportato un forte calo negli utili nel terzo trimestre del 2005, la società è passata da un risultato di 156,1 milioni di dollari dello scorso anno a 70,2 milioni.

Sul banco degli imputati per la cattiva performance ci sono il drastico calo degli acquisti da parte dei partner di canale (minori scorte di magazzino) e la sempre più agguerrita concorrenza sui prezzi.

Il “triste annuncio” è avvenuto il giorno successivo a quello della presentazione della nuova famiglia di stampanti laser a colori, nella quale è presente anche un modello che ha un prezzo inferiore ai 500 dollari.


Paul Curlander, CEO di Lexmark, ha affermato che Lexmark non ha mai avuto l’intenzione di posizionarsi nella fascia bassa del mercato, però sostiene l’importanza di essere presenti nel segmento sotto i 500 dollari.

Alcuni incolpano la decisione, presa da Lexmark nel 2002, di produrre stampanti col marchio Dell come la causa che ha fatto perdere forza al marchio. Curlander però si difende dicendo che non ha segnali per ritenere fondate queste supposizioni.

Intanto il titolo Lexmark viene scambiato a 39,83 dollari ed è in calo del 6,2% rispetto a ieri.


{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: